Non compratelo.

“Le cose importanti da ricordare sono i dettagli, i dettagli rendono la storia credibile. Questa particolare storia si svolge in un cesso pubblico, perciò devi conoscere tutto di quel cesso pubblico. Devi sapere se c’erano gli asciugamani di carta oppure il getto di aria calda, devi sapere se i pisciatoi avevano le porte oppure no, devi sapere se c’era il sapone liquido o quella schifosissima polvere rosa che si usava al liceo, ricordi? Devi sapere se c’era o no l’acqua calda, se c’era puzza, se qualche pezzo di stronzo schifoso bastardo figlio di puttana aveva schizzato di diarrea una delle tazze. Devi sapere tutto quello che riguarda quel cesso, capito?”

20hzkm

Un’altra cosa importante da ricordare è di non comprare mai uno spazzolino puliscicesso pulisci water, da Ikea.

Vi chiederete, ne son certa, quale sia il motivo che mi ha fatto giungere a questa conclusione.

LE VITI!

‘sti svedesi non riescono a fare un cazzo niente senza aggiungere qualche vitarella qui e là.

Ebbene, la vitarella dello scopettino non avvita un bel niente, buchi non ce ne sono e la spazzoletta si stacca di continuo dal suo manico.

Mi pare quindi un ottimo motivo per lanciare una propaganda di boicottaggio contro questo prodotto Ikea.

wpid-20150314_212308-1.jpg

I 9 euro e rotti spesi peggio