16 ottobre

All’alba del 16 ottobre del 1943 fu rastrellato il ghetto di Roma.

Furono deportati 1023 italiani di religione ebraica senza che l’allora Papa Pio XII si muovesse energicamente per impedirlo. Non ci fu pietà per loro.

Solo 16 tornarono.

Facciamo che non succeda mai più, non dimentichiamo mai questa data (io non potrei visto che fu deportata mia zia tredicenne dalla quale ho rilevato il nome e della quale ho parlato qui).

Non restiamo indifferenti ai rigurgiti di antisemitismo mascherati da antisionismo, viaggiano a braccetto.

Andate a leggere qui, capirete come spesso il boicottaggio dei prodotti provenienti da Israele non è che un’occasione per non comprare dagli ebrei. 
Per concludere e voltare momentaneamente pagina, vorrei augurare, a chi festeggia Sukkot, hag sukkot sameach.

Annunci

20 pensieri su “16 ottobre

      • Ho la cassetta a casa da una vita (dal tempo delle videocassette, appunto, distribuite dai quotidiani e qualche settimanale). E’ ancora lì, ma prima o poi arriverà il momento. Comunque ho almeno una dozzina di libri documentari sui suoi crimini.

        Mi piace

      • Non avrebbe rischiato niente: la sosta di un giorno e mezzo al collegio militare prima di imbarcarli sui treni per Auschwitz è stata fatta unicamente per aspettare di vedere se c’erano reazioni da parte del Vaticano, pronti a fare marcia indietro in caso affermativo. Il fatto che non ce ne sia stata neppure una blandissima, ha stupito perfino loro.

        Mi piace

  1. Certo che è inquietante vedere spesso quelle stesse persone che si commuovono tanto al ricordo degli ebrei morti, strepitare come le oche del Campidoglio ogni volta che gli ebrei vivi cercano di evitare di fare la stessa fine.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...