Supercazzole equosolidali

Siamo andati alla Città dell’Altra Economia che si trova qui a Roma nel ex mattatoio.

Vi si trova un grande supermercato che vende tutti prodotti paraculi biologi a km 0 e un bar fighettino con tanti buoni cibi cari arrabbiati salutari. Abbiamo preso un caffè equosolidale, un succo di frutta appena colto dall’albero e per finire una fetta di torta vegana [ dicesi vegano cibo nel quale nun ce metti gnente ma lo vendi er triplo].

Perché siamo andati? -diranno subito i mie piccoli lettori.

Siamo andati per fare qualche foto.

DSC_0110

DSC_0105

ho il grande rammarico di non aver fotografato un netta lingua che era in vendita su questa bancarella

DSC_0106

Qui si cura lo “spazio interiore”. Come potete notare MOLTO INTERIORE..

DSC_0103

ritratto di Papa Francesco (forse)

DSC_0111

bimbi equosolidali che giocano

DSC_0112

pupazzetti con cui amano giocare i bambini equosolidali

DSC_0113

pesca dei fiori equosolidali a km 0

DSC_0107

DSC_0114

e per finire il mio gazometro

Annunci

25 pensieri su “Supercazzole equosolidali

  1. Quello dello spazio interiore sarebbe sicuramente piaciuto alla mia compagna di viaggio che ci fa raccattare da terra l’energia per rovesciarcela in testa (hai visto gli ultimi sviluppi nel post in questione, con tanto di minacce di querela?) e a suo marito, di cui una compagna di viaggio uscendo da Malpensa dopo il consueto giro di baci e abbracci con tutti si è trovata in tasca il santino-biglietto da visita: counselor olistico esperto in tensio-planto riflessologia psicosomatica. Riceve solo su appuntamento Udine Como Milano Padova.

    Liked by 1 persona

  2. Molto bello, nonché equinamente solidale, come hai sottolineato. Il Papa è oggi condimento di ogni pietanza ed è giusto che stia lì, oltre che ovunque e sempre e supersonicamente. Il nettalingua però non dovevi fartelo scappare: con una foto di quello concorrevi al Pulitzer; l’inventore del nettalingua (Archimede Pitagorico o Pico De’ Paperis?) dovrebbe essere nominato Presidente della Walt Disney Co.: è manifestamente un genio. Il titolo “eutropia” sembra inventato da rènzi: vuol dire un’osti, ma suona così bene anche a chi non conosce il greco, perché i rènzi ce l’abbiamo nel sangue, mica balle.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...